Europa,  Germania

Lago Königssee, il lago verde smeraldo del Re in Baviera.

Uno dei posti più belli visti fin’ora in Germania è senza dubbio il Lago Königssee che, con le sue acque verdi smeraldo che s’increspano al soffiare del vento, circondato da una splendida cornice autunnale ci ha rubato il cuore al primo sguardo.
Oltre ad essere il più profondo è inoltre considerato uno dei Laghi Alpini più belli ed è una delle location più visitate della Germania,  sia dai turisti che dai locals.

Il suo nome significa letterealmente lago del Re ed il colore verde smeraldo delle sue acque è dovuto ad alcune particelle minerali presenti nell’acqua. Dopo il disgelo del ghiacciaio da cui il lago si è formato alcune particelle, essendo troppo piccole per cadere sul fondo del lago, sono rimaste sospese nell’acqua disperdendo così la luce del sole e creando questi riflessi particolari.   Quando si dice uno spettacolo della natura ♡

DOVE SI TROVA E COME ARRIVARE A KONIGSSEE


Il Lago Königssee sorge al centro del Parco Nazionale di Berchtesgaden, in Baviera, e si trova vicinissimo al confine con l’Austria.
Per raggiungere il lago ci sono diverse opzioni:

In Auto

Il mezzo più veloce e comodo per arrivare a Konigssee è sicuramente l’auto. Noi abbiamo fatto un viaggio on the road tra Austria e Germania e siamo arrivati qui con la nostra auto. Le distanze non sono eccessive, da Salisburgo ci vogliono circa 40 minuti mentre da Monaco un paio d’ore

Tour Operator

Se siete in vacanza a Monaco o Salisburgo e siete arrivati in aereo un altro modo comodo e non troppo  stressante per raggiungere il Lago potrebbe essere un Tour Organizzato.  Di solito sono bus che partono in mattinata e rientrano in città verso sera.

Treno e Bus

Dalla vostra città di partenza dovrete cercare un treno per “Berchtesgaden” (se ce n’è uno) e successivamente uscire dalla stazione ferroviaria di Berchtesgaden e prendere l’autobus 841  (trasporto regionale dell’Alta Baviera) in direzione Königssee. Il lago è raggiungibile dalla fermata dell’autobus in circa 5 minuti a piedi.
Qui trovate il link al sito ufficiale in Inglese.

QUANDO VISITARE KONIGSSEE

Il lago di Konigssee è una destinazione perfetta in ogni periodo dell’anno, il suo fascino infatti rimane invariato in ogni stagione. Io ci sono stata nel periodo autunnale e, lasciatemelo dire, con i colori della natura che in autunno si tingono di mille sfumature il panorama è davvero mozzafiato per cui non posso che raccomandarvi una visita in questa stagione.

Un periodo migliore comunque c’è e va da Aprile ad Ottobre, perché? Beh, perché durante questi mesi si ha la possibilità di fare una fermata in più lungo il percorso in batello. Durante gli altri mesi è comunque possibile fare un giro in battello ma ci sarà la possibilità di fermarsi soltanto al primo “stop”.

COME SPOSTARSI  

Per spostarsi in questa zona ci sono soltanto due modi: a piedi oppure in battello.
I battelli partono all’incirca ogni 15 minuti e per raggiungere la prima tappa, St. Bartholoma, impiegano 35 minuti e da qui alla seconda tappa ce ne vogliono altri 10.

BIGLIETTI BATTELLO


Potete decidere di acquisare i biglietti On-line, tramite il sito web ufficiale, oppure in biglietteria. Il prezzo varia in base alle fermate che deciderete di fare ed è di 16,70 € circa  per la tratta fino a “St. Bartholomä” e di 18,00 circa per il giro completo fino a “Salet”.

COSA FARE A KONIGSSEE

 Dopo aver acquistato  i biglietti avrete due opzioni:

St. Bartholomä e Lago Konigssee

La prima sarà quella di prendere il battello e fare solo una tappa, quella a “St. Bartholomä”. Qui si trovano alcuni ristoranti tipici e la famosa cappella dedicata a San Bartolomeo, conosciuta per le sue suggestive torrette a cipolla.

Durante questa tratta, nonostante il tempo non fosse dei migliori, il paesaggio intorno a noi era uno spettacolo. Oltre a godere di un panorama mozzafiato, incredibilmente affascinante anche con la nebbia , potrete assistere ad un momento davvero unico: a circa metà percorso infatti l’imbarcazione si fermerà ed uno dei traghettatori  si fermarà di fronte alla famosa parete dell’eco e suonerà con la tromba una melodia, melodia che “rimablzerà” verso di voi sotto forma di eco.

Salet e Lago Obersee

La seconda opzione invece vi permetterà di proseguire fino alla seconda fermata, ovvero “Salet”, da qui, percorrendo un breve percorso arriverete al Lago Obersee. Questo breve trek di circa 20 minuti è davvero tranquillo e non impegnativo, adatto anche a quelle persone pigre e poco atletiche come me eheh :’‑) .
Qua troverete una delle location più fotografate ed instagrammabili della zona, una casetta in legno che affaccia direttamente sul lago.

Entrambi i laghi sono immersi nel verde della natura ed io mi sono sentita come se stessi passeggiando all’interno di una foresta incantata, mi aspettavo quasi che da un momento all’altro le rocce ed i sassi intorno a me prendessero vita e si trasformassero in tanti Troll, un po’ come nel primo film di Frozen, non so se avete presente, io nel dubbio vi lascio il video qui sotto ahahah.

Cascate e grotta

Se amate i trekking più impegnativi e, se avrete abbastanza tempo a disposizione, un altro paio di cose che potreste fare  sono: raggiungere la cascata di Röthbach, la cascata più alta della Germania, oppure raggiungere la grotta di ghiaccio di Schellenberg.

DOVE MANGIARE

Se vi state chiedento dove mangiare a Konigsee, eccovi un paio di idee.
Nella zona di St. Bartholomä ci sono diversi locali tipici dove assaggiare qualche piatto tradizionale, io vi suggerisco il “Fischerei St. Bartholomä” i prezzi non sono bassissimi ma neppure esagerati ed il pesce viene pescato da loro,  quotidianamente, dal lago. Noi abbiamo preso una trota intera da sfilettare e due crostini di pane con filetti di trota.
Inoltre  in un baracchino poco lontano dal locale, non siamo proprio riusciti a resistere e, abbiamo comprato dei Bretzel Giganteschi, uno salato con Speck e Formaggio ed uno dolce alle nocciole che era veramente una bomba, dovete assolutamente provarlo! Come vedrete dalle foto qui sotto i Bretzel erano davvero più grandi delle nostre facce ahaha.

COSA VEDERE NEI DINTORNI

Berchstgaden

 A soli 15 minuti dal Lago Konigssee troverete questa splendida cittadina dipinta. Se viaggerete in auto vi consiglio di farci un salto, anche solo per un oretta, perché è davvero molto carina.

Salisburgo

Salisburgo, da non confondere con la francese Strasburgo, dista 40 minuti da Konigssee ed è una splendida città barocca famosa in tutto il mondo per essere la casa natale di Mozart. Le cose da vedere qui sono diverse, una delle mie preferite è la fortezza  di Hohensalzburg e, sempre sul blog, trovate un articolo con un’itinerario completo su questa città.


Hallstatt

In circa 1 ora e 40 minuti di auto si arriva da Konigsee ad Hallstatt. Hallstatt è un paesino austriaco davvero pittoresco che si dice abbia ispirato la Disney nella creazione di Arendelle, la città di Frozen, e che ogni anno viene visitata da milioni di turisti di tutto il mondo.

Monaco di Baviera

Monaco è la capitale della Baviera e quando parliamo di lei è impossibile non pensare all’Oktoberfest, il famosissimo festival della birra che ogni anno attira persone provenienti da tutto il mondo.  Da Monaco a Konigssee ci vogliono più o meno 2 ore di macchina.

*TRAVEL TIPS*

_ Quando organizzate la vostra visita qui tenete conto dei tempi dei traghetti, tra andata e ritorno ci vogliono circa 1 ora e 30 minuti.


_ Portate con voi un po’ di contanti, sia in biglietteria che nei vari locali e spesso negozi, accettano solo pagamenti cash.

_Il parcheggio costa 5 euro ed è valido per l’intera giornata, la biglietteria dista 10 minuti a piedi.

_Se anche voi viaggiate con un amico a 4 zampe buone notizie: al Lago Konigssee i cani sono ammessi sui battelli, ma la museruola è obbligatoria.

(A volte troverete personale più gentile e se il battello è semivuoto potrete evitare di metterla altre volte, se sarete sfortunati come me, incontrete qualcuno di arrogante e dai modi bruschi che non vorrà sentire ragione nonostante siate quasi le uniche persone a bordo).

_Indossate scarpe ed abbigligliamento comodi, soprattutto se avrete in programma qualche trek più impegnativo.

_ Fate spazio sulla memory card, ne avrete bisogno 😉

_ Trovate tutte le informazioni sempre aggiornate sul sito ufficiale, in inglese o tedesco, a questo link.

_Se volete leggere qualche info in più sull’origine della colorazione del lago vi lascio il link alla fonte che ho usato per documentarmi qui (in inglese)

Sharing is caring:

2 Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *