Africa,  Marocco

Mangiare in Marocco: 10 imperdibili piatti tipici Marocchini.

Per me ogni viaggio è strettamente legato alla scoperta della cucina locale.  Fino a qualche anno fa ero molto “chiusa” da questo punto di vista ma, per fortuna, viaggiare mi ha spinta a migliorare e ad aprirmi a nuovi gusti, oltre che a nuove culture.

Prima di partire per il Marocco la voglia e la curiosità di assaggiare piatti tipici marocchini erano davvero tanta e, ad oggi, posso dirvi che le mie aspettavive sono state ampiamente soddisfatte.
Ognuno dei piatti tipici marocchini che ho mangiato è stata un’esplosione di gusto! Nonostante alcuni sapori fossero decisamente diversi da quelli a cui ero abituata, sono stata piacevolmente sorpresa dalla cucina tradizionale marocchina.

Se anche voi avete in programma o sognate di fare un viaggio da queste parti e vi state chiedendo cosa mangiare in Marocco, ecco la mia personale “top 1O” di piatti tipici Marocchini da assaggiare assolutamente!

COSA MANGIARE IN MAROCCO:

Cous cous

Il cous cous è stato uno dei piatti tradizionali marocchini che ho mangiato ed apprezzato di più durante il mio viaggio in Marocco!
La tradizione vuole che le famiglie del posto mangino questo piatto il venerdì, ovvero il giorno santo per l’Islam, un po’ come il pranzo della domenica in famiglia per noi Italiani 😀
Ci sono tantissime varianti del cous cous, tutte ottime, ma il mio preferito è stato quello alle 7 verdure.

Tajine

Dopo il cous cous penso che il tajine sia uno dei piatti marocchini più famoso ed apprezzato del Marocco. Lo si può assaggiare in quasi ogni ristorante del paese e, in realtà, il nome tajine non si riferisce al piatto che mangeremo ma al contenitore dalla forma conica utilizzato per preparalo.
All’interno del tajine infatti è possibile preparare diverse pietanze, una più deliziosa dell’altra! Tutto questo grazie ad uno speciale tipo di cottura che nella parte inferiore “tende a gratinare” e in quella superiore a “stufare”.

Baghrir

In foto potete vedere un’esemplare di Federica innamorata della sua colazione marocchina ahahah. Scherzi a parte, la colazione marocchina è davvero squisita ed abbondante e, un piatto che nono può mai mancare è il “baghrir”.
Il baghrir è praticamente un pancake “coi buchi” e si accompagna benissimo con il miele e/o la marmellata.

Omelette berbera

Durante il viaggio in Marocco ho soggiornato Kasba da sogno. Lì, per colazione, ho assaggiato per la prima volta una omelette berbera. Inutile dirlo, era deliziosa!
Come per molti dei piatti tradizionali marocchini, anche l’omelette berbera può essere preparata in diversi modi e con diversi ingrendienti. Il più delle volte viene cotta e servita nel tajine.
È un piatto semplice ma super gustoso  😉
 

Kefta

Le Kefta sono delle polpettine tipiche della cucina marocchina. Vengono preparate con carne di manzo, un po’ di cipolla, qualche verdura e spezie per insaporire il tutto.
Possono essere servite in diversi modi, io ne ho provati 2 tipi: preparate al momento, cotte alla griglia e servite con pomodoro a fette e cipolla oppure al sugo e con le uova, cotte e servite all’interno di un tajine.
Se dal menù di un ristorante marocchino ordinerete questo piatto non ne rimarrete delusi, è davvero gustosissimo!

Brochettes

Un altro piatto che troverete spesso nei menu dei ristoranti marocchini sono le “brochettes”. Questi spiedini vengono preparati con diversi tipi di carne, come ad esempio pollo o agnello, oppure misti e spesso marinati con diverse spezie.
Inoltre vengo cotti sulla brace o alla griglia sul momento!
Io li ho mangiati un paio di volte, la seconda volta la nostra guida ci ha portato in un posticino incredibile lungo la strada verso Fes. In questo piccolo ristorantino, frequentato solo da persone del posto, il macellaio ci ha fatto scegliere quello che volevamo e poi il ragazzo alla griglia l’ha cotto a puntino.

Msemmen, normale o ripieno

Lo Msemmen è una sorta di mix tra una crêpe ed il pane. In pratica è una sorta di “crespella di pane” sfogliata composta da diversi strati.
Può essere preparato sia nella versione classica, cioè “nature”, oppure ripieno. La versione classica viene spesso proposta nei Riad per colazione e può essere farcita con formaggi, burro o marmellate. Quello ripieno invece è solitamente preparato con verdure e/o carne.
Come potete vedere nella foto qui sotto per preparalo si itilizza una speciale piastra calda leggermente unta con un goccio d’olio o burro.

Tanjia

La Tanjia, a differenza degli altri piatti tipici marocchini presenti in questo articolo, è una pietanza tradizionale tipica di Marrakech.
Il nome Tanjia deriva dalla giara in terracotta in cui viene preparato questo piatto a base di carne di agnello o manzo. Solitamene viene lasciato cuocere diverse ore sotto le ceneri di forni tradizionali utilizzati per scaldare gli Hammam. Grazie a questa lunga cottura la carne sarà tenerissima e molto gustosa.
Uno dei posti dove vi consiglio di mangiarla a Marrakech è “Chez Lamine“.

Khobz

Il Khobz è il pane tipico marocchino. Viene servito praticamente a tutte le ore del giorno, sia per colazione, pranzo o cena e, solitamente, viene accompagnato alle portate principali. É un pane poco salato e, oltre ad essere morbidissimo, è davvero buonissimo!

Olive

Come potete vedere in foto nei souk marocchini le olive non mancano, al contrario, molte bancarelle ne offrono una gamma davvero ampia! Ce ne sono davvero una miriade di tipi diversi, spesso vengono condite con spezie ed erbe particolari che donano un pizzico di gusto un più. Un consiglio? Cercate di mangiarne il più possibile 😂.

BONUS:

Té e dolci marocchini

Il Té, specialmente quello alla menta, oltre ad essere una bevanda tradizionale è anche uno dei simboli dell’accoglienza marocchina. Molto spesso quando si arriva in un riad, in un hotel, a casa di una famiglia e (alcune volte) nei ristoranti viene offerta una tazza di té caldo. Quello alla menta è un classico ed è uno dei più diffusi in tutta la nazione. Per prepararlo si usa il té verde cinese messo in infuzione in acqua calda insieme a foglie di menta fresca.
Ad accompagnare questa bevanda tradizionale marocchina ci sono spesso deliziosi dolcetti. Tra i miei preferiti ci sono quelli al miele, i più buoni li ho assaggiati tra i souk della medina di Fes.

IMPRESSIONI PERSONALI SULLA CUCINA MAROCCHINA

Io sono arrivata a Marrakech nel tardo pomeriggio e, dopo aver lasciato le valigie al Riad, sono subito andata a mangiare in piazza Jamaa el Fna. Una volta qui mi sono sentita come “inondata” da un turbinio di suoni e profumi molto intensi. Le strade di Marrakech sono un vero e proprio crocevia di odori, partendo da quello delle spezie e delle griglie fumanti, passando da quello dei motorini e delle bancarelle circostanti.

Non fraintendete le mie parole io, personalmente, tutto questo “caos” l’ho amato alla follia. Anche perché insieme al coas si respirava un’atmosfera di festa, incredibilmente viva e appassionante.

Non fatevi “spaventare” o allontanare da tutto questo ma lasciatevi coinvolgere, renderà la vostra esperienza ancora più memorabile.

I sapori sono tanto intensi quando gli odori e l’atmosfera circostante e, anche per questo, davvero indimenticabili.
Io ho apprezzato tutto e, in tutta sincerità, non vedo l’ora di tornare in Marocco per mangiare tutto lo street food ed i piatti tradizionali che non sono riuscita ad assaggiare la prima volta <3

Non siate titubanti, buttatevi e lasciatevi tentare…ne varrà la pena!

Sharing is caring:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *